Didier Deschamps in Serie B con la Juve

Chi sarà il prossimo allenatore della Juventus?

Benché la Juventus voglia proseguire con Massimiliano Allegri come allenatore, comunque la dirigenza capeggiata da Marotta e Paratici sta valutando delle alternative.

Qualora Massimiliano Allegri volesse cambiare aria la squadra non si può ritrovare impreparata, come successe con l’addio di Conte. ecco perché la Juventus sta tenendo calde varie strade.

Il nome che piace di più è quello di Simone Inzaghi, che darebbe anche una certa continuità al progetto iniziato con Allegri, ma un contratto lo lega alla Lazio e Lotito non è così propenso a perdere i propri pezzi pregiati, quindi la trattativa per portare Simone Inzaghi alla Juventus potrebbe essere lunga, costosa e molto faticosa.

La dirigenza deve anche pensare ad aggiornare la rosa quindi l’opzione Inzaghi, che è il piano B rispetto ad Allegri, potrebbe assorbire troppe fatiche. Qualora Allegri decidesse di andare via dalla Juventus certamente si proverà a portare il fratello di Filippo a Torino, ma al primo segno di rallentamento si passerà alla soluzione C.

La soluzione C forse sarebbe la più gradita alla tifoseria della Juventus e qui i nomi in ballo sono tanti: Diego Pablo Simeone è in cima alla lista, sia per una vocazione internazionale (due finali di Champions giocate con l’Atletico), sia perché conosce bene il campionato italiano.

Ma la lista delle soluzioni C non si chiude certo con Simeone, nella Torino bianconera piace anche Jürgen Klopp, che con Dortmund prima e Liverpool poi ha dimostrato di saperci fare. Certo, la mancanza di esperienza nel campionato italiano non gioca dalla sua parte ma il tecnico tedesco ha già dimostrato che le novità non sono un problema.

Sempre tra le soluzioni C prendono posto anche un paio di ritorni, su tutti Didier Deschamps che ha già allenato la Juventus in Serie B oltre a Zinedine Zidane che ha più volte dichiarato che gli piacerebbe allenare i bianconeri in futuro. Per loro (come per Klopp) però bisogna attendere i risultati di fine stagione poiché dovessero arrivare la Champions League, per Zidane, o il Mondiale per Deschamps questi non si muoveranno da dove sono.

Infine c’è una soluzione D che porta il nome di Carlo Ancelotti. Come scrive Calciomercato.com con Carletto la Juventus ha già sondato il terreno chiedendo se è disponibile a tornare a Torino dopo l’esperienza di inizi 2000. Ancelotti ha sottolineato che ha ancora voglia di allenare un club, quindi non ha chiuso la porta. Certo è, però, che i due anni già passati sulla panchina della Juventus non giocano a favore di questa soluzione, considerando che Ancelotti non lasciò un buon ricordo nella tifoseria.

Al momento la soluzione di continuità con Allegri è la più probabile, ma se dovesse Massimiliano decidere di abbandonare il club la Juventus in pochi giorni avrebbe un nuovo allenatore e c’è da scommetterci, la scelta è tra questi nomi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.